con il patrocinio di: Provincia di Pavia
pavia
HOME L'ASSOCIAZIONE LE INIZIATIVE PUBBLICAZIONI PER L'AMBIENTE DALL'ARCHIVIO RISTAMPE ONOMASTICA LINK contatti CONTATTI contatti

CONTATTI

Associazione Culturale no-profit C.R.S. - COMITATO RICERCHE STORICHE
Via S.F. Cabrini, 7
26852 Casaletto Lodigiano (LO)


C.F. 92534750150

Tel. e Fax +39 037171546
Cell. 3392059771
E-mail robsmac (at) alice.it

 

APPUNTI CULTURALI

 

Scarica la rivista in PDF a questo link.

Scarica ora

ONOMASTICA COMPARATA

Già Dante nel suo  De Vulgari Eloquentia  metteva in dubbio l’origine dell’italiano direttamente dal latino scritto, ma lo faceva risalire da una lingua unica ai tre ceppi linguistici romanzi conosciuti all’epoca. Si dice romanzo perché si crede appunto che la lingua italiana e non solo sia derivata dal modo di parlare dei romani. Che comunque non era il latino scritto. Anzi dai rustici, che parlavano il vulgo, cioè la lingua del popolo. Il latino scritto era visto come una lingua fissa da secoli. È vero, non è così, il latino scritto, abbiamo prova si è evoluto. Ma da qui a dire che l’italiano derivi da quella lingua ce ne vuole. Io potrei dichiarare che deriva dal celtico, visto che la grammatica è uguale e si confonde col latino. Non per niente nei dizionari di latino, vi si trovano numerose parole celtiche. Visto che a quanto pare abbiamo prova che i romani non parlavano il latino scritto, è forse giusto parlare di lingua romanza, ma forse solo perché all’epoca comandavano loro, una specie, insomma, di prassi. Friedich Diez affermò nella sua grammatica delle lingue romanze, che tutte le lingue romanze hanno origine dal latino, ma quello parlato e non quello scritto. Studiando il celtico e la sua filologia, mi permetto di mettere in dubbio quanto detto.

Liberamente trasposto da: Carlo Tagliavini, Le origini delle lingue neolatine, Patron editore, Bologna 1982

Continua

 

ONOMASTICA LODIGIANA

 

Pizzighettone : emerge il toponimo di "Forum (o Pizus) Juguntorum (o Diuguntorum), che Strabone attribuisce alla nuova località, ritenuta erede del precedente centro etrusco. Forse è semplicemente  un maggiorativo di “pozzo” espresso in idioma dialettale. (vedi Pozzo Bonella).
XIV/XV secolo “Allora chiamato Piceleo”.

 

A

A, a, prima lettera dell’alfabeto italiano, il cui significato è suddiviso in 3 capi con 25 funzioni.
A-, primo elemento in parole composte, nella sua etimologia indeuropea di alfa negativo diventa “a” privativo.
abbazia, dal latino abbas, “abate”, casa religiosa di monaci con possedimenti terrieri.
accessio, 1029(1), “accrescimento di terreno”(2).
1) Manaresi Cesare, Santoro Caterina, n. 175 in: AAVV, Appunti Storici su Casaletto ed il Lodigiano con cenni sulla cittadina e la famiglia Bascapè, 2003, C.R.S. Casaletto Lodigiano, 2003. Documento del XII/1029, pag. 6 riga 10 e pag. 8, riga 4
2) Charles Du Cange, Glossarium mediae et infimae latinitatis, X tomi + 1 tabulae, Ed. Forni A., Sala Bolognese, ristampa anastatica 1982

Continua

ELENCO RICORRENZE PER MANIFESTAZIONI FILATELICHE (ANNULLI)
2003 - "Instrumentum Venditions" dell’otto luglio 1533, redatto a Sant'Angelo L. in castro, Alessandro Attendolo Bolognini, conte, fu Galeazzo, abitante nel castello di Sant'Angelo, vende ad Ambrogio de Pandino, fu Antonello, abitante a Sant'Angelo, un appezzamento di terra di pertiche 14,




sito nel borgo di San Rocco  in località "il prato del Zerbono", al prezzo di lire 10 la pertica.
Secondo i volontari del Progetto Archidata, si tratta della cascina di Mairano.
18-11-1843 nascita di Pompeo Castelfranco
2004 - 650° Giovanni Galeazzo Visconti nel 1354, investe del titolo di Signore di Casaletto





740° 1 giugno1264,(4) ma l'indizione indica il 1274, Petro de Barsegapè, finisce la stesura del "Sermon Divin", composto da 2440 versi "Del novo e del vedre Testamento", scritti in volgare.

Continua...annulli
Info e contatti | Onomastica | Calendario Eventi | Link | Ringraziamenti
Copyright 2010, CRS Comitato ricerche storiche Casaletto Lodigiano C.F. 92534750150. Powered by MI